ACCORDO SUI TERMINI DI UTILIZZO DI PLENTY OF FISH

In vigore dal 28 febbraio 2022; cliccare qui per scaricare un PDF

Abbonati californiani: È possibile disdire il proprio abbonamento, senza andare incontro a penalità od obblighi, in qualsiasi momento prima della mezzanotte del terzo giorno lavorativo successivo alla data di sottoscrizione. Se l’utente si è abbonato utilizzando un Servizio esterno (ad es., ID Apple, Google Play) dovrà effettuare la disdetta tramite il proprio Servizio esterno, come indicato più dettagliatamente nella Sezione 8a. Se l’utente si è abbonato tramite il proprio ID Apple, i rimborsi sono gestiti da Apple, non da POF. È possibile richiedere un rimborso da Apple tramite il proprio account ID Apple sul proprio telefono o all’indirizzo https://getsupport.apple.com. Tutti gli altri utenti possono richiedere un rimborso contattando il Servizio clienti di POF all’indirizzo tramite il nostro Centro assistenzaoppure inviando per posta o consegnando un avviso firmato e datato indicante che, da acquirenti, si sta annullando il presente Accordo, o contenente termini aventi analogo effetto. Si prega di inserire anche il proprio nome e indirizzo e-mail, numero di telefono o altro identificativo univoco utilizzato per registrarsi al proprio account.

La notifica dovrà essere inviata a: POF, Attn: Cancellations, P.O. Box 25472, Dallas, Texas 75225, Stati Uniti. L’attività della Società si svolge in parte presso 8750 N. Central Expressway, Suite 1400, Dallas, TX 75205, Stati Uniti. È possibile ricevere i presenti Termini di utilizzo (“Termini”) via e-mail inviando una lettera a Terms Inquiries, P.O. Box 25472, Dallas, Texas 75225, Stati Uniti. A norma dell’art. 1789.3 del Codice civile della California, è possibile segnalare i reclami all’Unità di Assistenza reclami della Divisione Servizi ai consumatori del Dipartimento per gli Affari dei consumatori della California, contattandoli per iscritto alla Divisione Informazioni dei consumatori, 1625 North Market Blvd., Suite N112 Sacramento, CA 95834, Stati Uniti, o per telefono al numero (800) 952-5210.

Abbiamo incluso brevi riepiloghi all’inizio di ciascuna sezione per facilitare la lettura e la comprensione del presente Accordo. I riepiloghi non sostituiscono i testi delle sezioni, bisogna comunque leggerle per intero.

1. INTRODUZIONE

Accedendo o utilizzando i Servizi di POF, l’utente accetta di essere vincolato al presente Accordo sui Termini di utilizzo (i “Termini” o l’“Accordo”), incluso la nostra Informativa sulla privacy, la Politica sui cookie, le Linee guida della community, e i Suggerimenti per la sicurezza, pertanto è importante che l’utente legga attentamente il presente Accordo e queste politiche e procedure prima di creare un account.

SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE LE DISPOSIZIONI PER LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE DI CUI ALLA SEZIONE 15 DI SEGUITO, CHE DISCIPLINANO IL MODO IN CUI SARANNO GESTITE LE RIVENDICAZIONI TRA L’UTENTE E POF. QUESTE DISPOSIZIONI INCLUDONO UN PROCESSO OBBLIGATORIO DI RISOLUZIONE INFORMALE DELLE CONTROVERSIE PRIMA DI RICORRERE ALL’ARBITRATO, UN ACCORDO DI ARBITRATO, L’ELEZIONE DI UN TRIBUNALE PER LE CAUSE MINORI, LA RINUNCIA ALL’AZIONE COLLETTIVA, DELLE PROCEDURE AGGIUNTIVE PER LE Domande di arbitrato COLLETTIVE E LA RINUNCIA AL PROCESSO CON GIURIA CHE INFLUISCONO SUI DIRITTI DELL’UTENTE. NEL CONTESTO DELL’ARBITRATO, È PREVISTA GENERALMENTE MENO ISTRUTTORIA E RICORSO IN APPELLO CHE IN TRIBUNALE.

Di tanto in tanto potremmo aggiornare questi Termini; l’utente è quindi tenuto a consultare regolarmente questa pagina per eventuali aggiornamenti.

Benvenuti in POF, società gestita da MTCH Technology Services Limited (“MTCH Technology”) per gli utenti situati in Unione Europea (“UE”), Spazio economico europeo (“SEE”), Regno Unito o Svizzera; per tutti gli altri utenti è invece gestita da Plentyoffish Media ULC. Ai sensi del presente Accordo, i termini “POF”, “ci”, “noi”, la “Società” e “nostro/a/i/e” si riferiscono a Plentyoffish Media ULC e/o MTCH Technology Services Limited, a seconda dei casi. Insieme, l’utente e POF potranno essere indicati come le “Parti” o separatamente come la “Parte”. Accedendo o utilizzando i Servizi di pof.com (il “Sito web”), l’applicazione mobile POF (l’“App”) o qualsiasi altra piattaforma o servizio che POF possa offrire (collettivamente, il “Servizio” o i nostri “Servizi”), l’utente accetta, ed è vincolato da, il presente Accordo. Il presente Accordo si applica a chiunque acceda o utilizzi i Servizi, indipendentemente dallo stato di registrazione o di sottoscrizione.

L’accesso a e utilizzo dei nostri Servizi da parte dell’utente è soggetto anche all’Informativa sulla privacy, la Politica sui cookie, le Linee guida della community, e i Suggerimenti per la sicurezza,, nonché a eventuali termini divulgati all’utente e a cui lo stesso abbia prestato consenso in fase di acquisto di ulteriori funzionalità, prodotti o servizi presso POF (“Termini aggiuntivi al momento dell’acquisto”), che sono parte integrante del presente Accordo per rimando. Se l’utente non desidera essere vincolato dal presente Accordo, non dovrà accedere a o utilizzare i Servizi.

Ci riserviamo il diritto di modificare, correggere o cambiare i Termini in qualsiasi momento. La notifica di qualsiasi modifica sostanziale sarà pubblicata su questa pagina con una data di decorrenza aggiornata. In determinate casi, potremmo notificare all’utente una modifica ai Termini tramite e-mail o altri mezzi; tuttavia, l’utente è tenuto a consultare regolarmente questa pagina per verificare se sono presenti eventuali modifiche. L’accesso a o l’utilizzo continuato dei nostri Servizi da parte dell’utente costituisce il suo consenso a qualsiasi modifica e, di conseguenza, a essere giuridicamente vincolato dai Termini aggiornati. Qualora l’utente non accetti una modifica ai Termini, dovrà interrompere immediatamente l’accesso a o l’utilizzo dei nostri Servizi.

2. IDONEITÀ ALLA CREAZIONE DI UN ACCOUNT; RESPONSABILITÀ DELL’UTENTE

Prima di creare un account su POF, bisogna assicurarsi di essere idonei a utilizzare i Servizi. La presente Sezione spiega inoltre in dettaglio cosa è possibile e cosa non è possibile fare quando si utilizzano i Servizi, nonché i diritti concessi dall’utente a POF.

L’utente è autorizzato a creare un account o utilizzare i Servizi solo se quanto di seguito riportato è vero e, utilizzando i nostri Servizi, dichiara e garantisce che:

  1. Ha almeno 18 anni.
  2. Gode della capacità legale necessaria per stipulare un contratto vincolante con POF.
  3. Non si trova in un Paese soggetto a embargo da parte del Governo degli Stati Uniti o designato dal Governo degli Stati Uniti come Paese “sostenitore del terrorismo”.
  4. Non figura in alcun elenco di individui cui sia vietato condurre affari con gli Stati Uniti.
  5. La legge non gli vieta di utilizzare i Servizi.
  6. L’utente non ha commesso, non è stato condannato per, o non ha contestato alcun crimine o reato perseguibile (o reato di gravità simile), un reato sessuale o qualsiasi reato che implichi violenza o minaccia di violenza, a meno che non abbia ricevuto clemenza per un reato non violento e abbiamo stabilito che è improbabile che rappresenti una minaccia per altri utenti dei nostri Servizi;
  7. Non è tenuto a farsi registrare come criminale sessuale in alcun registro statale, federale o locale per reati sessuali.
  8. Non dispone di più di un account sui nostri Servizi; e
  9. Non è stato precedentemente eliminato dai nostri Servizi oppure dai servizi delle nostre affiliate da parte nostra o delle affiliate stesse, a meno che non disponga di un’espressa autorizzazione scritta per creare un nuovo account.

Se in qualsiasi momento l’utente cessa di soddisfare tali requisiti, tutte le autorizzazioni per accedere ai nostri Servizi o sistemi vengono revocate automaticamente e l’utente deve immediatamente eliminare il proprio account.

L’utente accetta di:

  1. Rispettare i presenti Termini e consultare periodicamente questa pagina per assicurarsi di venire a conoscenza di eventuali modifiche.
  2. Rispettare tutte le leggi applicabili, incluse, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, le leggi sulla privacy, le leggi sulla proprietà intellettuale, le leggi antispam e gli obblighi normativi.
  3. Utilizzare la versione più recente del Sito web e/o dell’App.
  4. Trattare gli altri utenti in modo cortese e rispettoso, sia all’interno che all’esterno dei Servizi.
  5. Essere rispettoso quando comunica con uno qualsiasi dei nostri addetti al Servizio clienti o altri dipendenti.
  6. Consultare i Suggerimenti per la sicurezza.
  7. Consultare e attenersi alle Linee guida della community, così come aggiornate di volta in volta; e
  8. Mantenere una password complessa e adottare misure ragionevoli per proteggere la sicurezza delle credenziali di accesso.

L’utente accetta di non:

  1. Travisare la propria identità, età, posizioni attuali o precedenti, qualifiche o affiliazioni a una persona od organizzazione.
  2. Utilizzare i Servizi in modo da compromettere i Servizi stessi o impedire l’utilizzo degli stessi da parte di altri utenti.
  3. Utilizzare i Servizi in modo da interferire con, interrompere o avere effetti negativi sulla piattaforma, i server o le reti dei Servizi.
  4. Utilizzare i nostri Servizi per alcuno scopo dannoso, illegale o nefando, anche, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, servendosi di qualsiasi Articolo virtuale ai fini del riciclaggio di denaro o altri reati finanziari;
  5. Molestare, bullizzare, stalkerare, intimidire, aggredire, diffamare, danneggiare o maltrattare altrimenti una persona.
  6. Pubblicare o condividere Contenuti vietati (vedere di seguito).
  7. Richiedere password per qualsiasi scopo o dati identificativi per scopi commerciali o illegali da altri utenti o divulgare i dati personali di un’altra persona senza il permesso della stessa.
  8. Chiedere denaro o alcunché di valore a un altro utente, sia sotto forma di dono, prestito o compenso.
  9. Utilizzare l’account di un altro utente.
  10. Utilizzare i Servizi nell’ambito di frodi, schemi piramidali o altre pratiche simili o
  11. Violare i termini della licenza concessa all’utente da POF (vedere Sezione 6).
  12. Divulgare informazioni private o proprietarie che l’utente non ha il diritto di divulgare;
  13. Copiare, modificare, trasmettere, distribuire o creare opere derivate dai Contenuti dei Membri o dai Nostri Contenuti o da qualsiasi materiale, immagine, marchio commerciale, nome commerciale, marchio di servizio o altra proprietà intellettuale, contenuto o informazione proprietaria, tutelati da diritti di autore e accessibili tramite i Servizi, senza il previo consenso scritto di POF.
  14. Esprimere o sottintendere che qualsiasi dichiarazione fatta sia approvata da POF.
  15. Utilizzare qualsiasi robot, crawler, applicazione di ricerca/recupero del sito, proxy o altro dispositivo, metodo o processo manuale o automatico per accedere, recuperare, indicizzare, estrarre dati o in qualsiasi modo riprodurre o aggirare la struttura di navigazione o presentazione dei Servizi o i suoi contenuti.
  16. Caricare virus o altro codice dannoso o compromettere in altro modo la sicurezza dei Servizi.
  17. Falsificare intestazioni o manipolare in altro modo identificatori per mascherare l’origine di qualsiasi informazione trasmessa a o attraverso i Servizi.
  18. Ricorrere al “framing” o al “mirroring” di qualsiasi parte dei Servizi senza la previa autorizzazione scritta di POF.
  19. Utilizzare meta tag, codici o altri dispositivi contenenti qualsiasi riferimento a POF o alla piattaforma (o a qualsiasi marchio commerciale, nome commerciale, marchio di servizio, logo o slogan di POF) per indirizzare chicchessia a un altro sito web per qualsiasi scopo.
  20. Modificare, adattare, concedere in sublicenza, tradurre, vendere, decodificare, decifrare, decompilare o altrimenti disassemblare qualsiasi parte dei Servizi o far sì che altri lo facciano.
  21. Utilizzare o sviluppare applicazioni di terzi che interagiscano con i Servizi, Contenuti dei Membri o informazioni senza il nostro consenso scritto.
  22. Utilizzare, accedere o pubblicare l’interfaccia di programmazione dell’applicazione POF senza il nostro consenso scritto.
  23. Approfondire, analizzare o testare la vulnerabilità dei nostri Servizi o di qualsiasi sistema o rete; o
  24. Incoraggiare, promuovere o accettare di intraprendere qualsiasi attività che violi i presenti Termini; o
  25. Creare un nuovo account dopo che abbiamo sospeso o chiuso il suo, a meno che non riceva la nostra esplicita autorizzazione.

La licenza concessa all’utente ai sensi dei presenti Termini e qualsiasi autorizzazione all’accesso ai Servizi viene revocata automaticamente nel caso in cui l’utente compia una delle suddette azioni.

Contenuti vietati. POF vieta il caricamento o la condivisione di contenuti che:

  1. Possano essere ritenuti offensivi o molestare, turbare, umiliare, allarmare o infastidire chicchessia.
  2. Siano osceni, a sfondo pornografico, violenti o altrimenti offensivi della dignità umana oppure contengano scene di nudo.
  3. Siano offensivi, ingiuriosi o minacciosi, discriminatori o promuovano o incoraggino razzismo, maschilismo, odio o intolleranza.
  4. Incoraggino o facilitino qualsiasi attività illegale, tra cui, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, il terrorismo, l’incitazione all’odio razziale o la cui presentazione di per sé costituisca un reato penale.
  5. Siano diffamatori, calunniosi o falsi.
  6. Si riferiscano ad attività commerciali (tra cui, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, vendite, concorsi, promozioni e pubblicità, richieste di servizi, rapporti del tipo “sugar daddy” o “sugar baby”, collegamenti ad altri siti web o numeri telefonici a pagamento).
  7. Implichino la trasmissione di “posta indesiderata” o “spam”.
  8. Contengano spyware, adware, virus, file corrotti, programmi worm o altro codice dannoso progettato per interrompere, danneggiare o limitare la funzionalità di software, hardware, telecomunicazioni, reti, server o altre attrezzature, cavalli di Troia o qualsiasi altro materiale progettato per danneggiare, interferire con, intercettare o appropriarsi ingiustamente di qualsiasi dato o informazione personale sia presso POF che altrimenti;
  9. Violino i diritti di terzi (inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, i diritti di proprietà intellettuale e i diritti di privacy).
  10. Non siano stati generati dall’utente o siano stati creati automaticamente, salvo espressa autorizzazione di POF.
  11. Includano l’immagine o le sembianze di un’altra persona senza il consenso di tale persona (oppure, nel caso di un minore, del genitore o tutore del minore) oppure ritraggano l’immagine o le sembianze di un minore non accompagnato da un suo genitore o tutore legale; a scanso di equivoci, POF non autorizza che si ritraggano minori in foto, foto che in tal caso saranno appunto rimosse.
  12. Siano incoerenti con l’uso previsto dei Servizi; o
  13. Possano danneggiare la reputazione di POF o delle sue affiliate.

Il caricamento o la condivisione di contenuti che violano i presenti Termini (“Contenuti vietati”) può comportare la sospensione immediata o la chiusura dell’account utente.

3. CONTENUTI

È importante comprendere i propri diritti e responsabilità in relazione ai contenuti dei Servizi, compresi i contenuti che l’utente fornisce o pubblica. È espressamente vietato pubblicare contenuti inappropriati.

Utilizzando i Servizi, l’utente avrà accesso a: (i) contenuti caricati o forniti dallo stesso durante l’uso dei Servizi (“Contenuti dell’utente”); (ii) contenuti caricati o forniti da altri utenti durante l’uso dei Servizi (“Contenuti dei Membri”); (iii) contenuti forniti da POF su e attraverso i Servizi (i “Nostri Contenuti”). Nel presente Accordo, i “contenuti” includono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, tutti i testi, le immagini, i video, gli audio o altro materiale presente sui Servizi, comprese le informazioni contenute nei profili degli utenti e nei messaggi diretti tra gli utenti.

3a. CONTENUTI DELL’UTENTE

L’utente è responsabile dei propri Contenuti. All’utente è vietato condividere qualsiasi cosa che non vorrebbe che altri vedessero, che potrebbe violare il presente Accordo o che potrebbe esporlo o esporci a responsabilità legali.

L’utente è l’unico responsabile dei propri Contenuti, pertanto, accetta di manlevarci, difenderci, sollevarci e tenere indenni da qualsiasi reclamo riguardante gli stessi.

L’utente dichiara e garantisce che le informazioni fornite dallo stesso o da qualsiasi altro utente sono veritiere, comprese le informazioni inviate tramite Facebook o altre fonti di terzi (se del caso) e che lo stesso aggiornerà le informazioni del proprio account come necessario per garantirne l’accuratezza.

I contenuti inclusi nel profilo individuale dell’utente devono essere pertinenti all’uso previsto dei Servizi. L’utente non è autorizzato a mostrare alcun contatto personale o informazioni relative al suo istituto di credito, sia riguardante sé stesso o chiunque altro (ad esempio, nomi, indirizzi di residenza o codici postali, numeri di telefono, indirizzi e-mail, URL, carta di credito/debito o altre coordinate bancarie). Se l’utente sceglie di rivelare ad altri utenti dati personali che lo riguardano, lo fa a proprio rischio. Invitiamo l’utente ad agire con cautela in merito alla divulgazione online di qualsiasi dato personale.

Il profilo individuale sarà visibile ad altre persone in tutto il mondo, quindi l’utente dovrà assicurarsi di sentirsi a proprio agio nel condividere i propri Contenuti prima di pubblicarli. L’utente riconosce e accetta che i propri Contenuti possano essere visualizzati da altri utenti che, fermi restando i presenti Termini, potrebbero condividerli con terzi. Caricando i propri Contenuti, l’utente dichiara e garantisce di godere di tutti i diritti e di disporre delle licenze necessarie per farlo e ci concede automaticamente una licenza per l’utilizzo di tali Contenuti come previsto dalla Sezione 7.

L’utente comprende e conviene che potremmo monitorare o esaminare i suoi Contenuti e che abbiamo il diritto di rimuovere, eliminare, modificare, limitare o bloccare o impedire l’accesso a qualsiasi parte degli stessi in qualsiasi momento, a nostra esclusiva discrezione. Inoltre, l’utente comprende e accetta che non abbiamo alcun obbligo di visualizzare o esaminare i suoi Contenuti.

3b. CONTENUTI DEI MEMBRI

Pur avendovi accesso, i Contenuti dei Membri non appartengono all’utente, che appunto non potrà copiarli o utilizzarli per scopi diversi da quelli previsti dai presenti Termini.

Anche altri utenti condivideranno contenuti sui Servizi. I Contenuti dei Membri appartengono ai rispettivi utenti che li hanno pubblicati e vengono memorizzati sui nostri server e visualizzati come indicato da tali utenti.

L’utente non ha alcun diritto in relazione ai Contenuti dei Membri e, a meno che non sia espressamente autorizzato da POF, può usufruirne solo nella misura in cui tale utilizzo sia coerente con lo scopo dei Servizi, ossia quello di comunicare e incontrarsi. L’utente non può copiare i Contenuti dei Membri o utilizzarli per scopi commerciali, fare spamming, molestare o porre in essere delle minacce. Ci riserviamo il diritto di chiudere l’account dell’utente in caso di utilizzo improprio dei Contenuti dei Membri.

3c. I NOSTRI CONTENUTI

POF è proprietaria di tutti gli altri contenuti presenti sui Servizi.

Eventuali altri testi, contenuti, elementi grafici, interfacce utente, marchi, loghi, suoni, illustrazioni, immagini e beni immateriali tutelati da diritti di proprietà intellettuale che appaiano sui Servizi, sono di nostra proprietà, controllati o concessi in licenza da noi e protetti da copyright, marchio commerciale e altri diritti previsti dalla legge sulla proprietà intellettuale. Manterremmo in qualsiasi momento la titolarità di tutti i diritti, titoli e interessi relativi ai Nostri Contenuti.

Concediamo all’utente una licenza limitata per accedere a e utilizzare i Nostri Contenuti come previsto dalla Sezione 6 e ci riserviamo tutti gli altri diritti.

4. CONTENUTI INAPPROPRIATI E CATTIVA CONDOTTA; SEGNALAZIONI

POF non tollera contenuti o comportamenti inappropriati sui Servizi.

Ci impegniamo a mantenere una comunità POF positiva e rispettosa e non tolleriamo alcun contenuto inappropriato o cattiva condotta, sia all’interno che all’esterno dei Servizi (anche, a titolo meramente esemplificativo, all’interno di quelli gestiti dalle nostre affiliate). Incoraggiamo a segnalare eventuali Contenuti dei Membri inappropriati o la cattiva condotta di altri utenti. È possibile segnalare un utente direttamente tramite il link “Segnala utente” su un profilo utente o nella messaggistica. Si può anche inviare un’e-mail al Servizio clienti di POF all’indirizzo [email protected].

Come stabilito nella nostra Informativa sulla privacy, possiamo comunicare dati alle nostre affiliate per la sicurezza dei nostri utenti e intraprendere azioni necessarie se riteniamo che l’utente abbia violato i presenti Termini, anche vietandogli di interagire con i nostri Servizi e/o i servizi delle nostre affiliate (come Tinder, OkCupid, Match, Meetic, BlackPeopleMeet, LoveScout24, OurTime, Pairs, ParPerfeito e Twoo; per maggiori dettagli cliccare qui) e/o impedendogli di creare nuovi account. L’utente comprende e accetta che non possiamo comunicargli informazioni relative al suo account se ciò potrebbe compromettere la sicurezza o la privacy di altri nostri utenti.

I Contenuti dei Membri sono soggetti ai termini e condizioni degli artt. 512(c) e/o 512(d) del Digital Millennium Copyright Act 1998. Per presentare un reclamo relativo ai Contenuti dei Membri che possano costituire una violazione della proprietà intellettuale, vedere la Sezione 12 (Digital Millennium Copyright Act).

5. PRIVACY

La privacy è importante per noi. Disponiamo di un’informativa a parte che invitiamo a leggere.

Per informazioni su come POF e le sue collegate raccolgono, utilizzano e condividono i dati personali degli utenti, si legga la nostra Informativa sulla privacy. Utilizzando i Servizi, l’utente accetta che possiamo utilizzare i suoi dati personali in conformità alla nostra Informativa sulla privacy.

6. DIRITTI CONCESSI ALL’UTENTE DA POF

POF concede all’utente il diritto di utilizzare e usufruire dei Servizi nel rispetto dei presenti Termini.

Per tutto il tempo in cui l’utente rispetta i presenti Termini, POF gli concede una licenza personale, mondiale, esente da royalty, non cedibile, non esclusiva, revocabile e non cedibile in sublicenza per accedere ai Servizi e utilizzarli per gli scopi previsti da POF e consentiti dai presenti Termini e dalle leggi applicabili. La presente licenza e qualsiasi autorizzazione all’accesso al Servizio vengono revocate automaticamente nel caso in cui l’utente non rispetti i presenti Termini.

7. DIRITTI CONCESSI DALL’UTENTE A POF

L’utente è proprietario di tutti i contenuti che fornisce a POF, ma concede a quest’ultima il diritto di utilizzare i Contenuti dell’utente come previsto nel presente Accordo.

Creando un account, l’utente concede a POF diritto e licenza mondiali, perpetui, trasferibili, cedibili in sublicenza, esenti da royalty per ospitare, archiviare, utilizzare, copiare, visualizzare, riprodurre, adattare, modificare, riformattare, incorporare in altre opere, pubblicizzare, distribuire, e altrimenti mettere a disposizione del pubblico, i propri Contenuti, comprese le informazioni cui l’utente ci autorizza ad accedere da Facebook o da altre fonti di terzi (se applicabile), interamente o in parte, e in qualsiasi formato o su qualsiasi supporto attualmente conosciuto o sviluppato in futuro. La licenza di POF per i Contenuti dell’utente sarà non esclusiva, eccetto nel caso di opere derivate create attraverso l’uso dei Servizi. Ad esempio, POF avrebbe una licenza esclusiva per gli screenshot dei Servizi che includono i Contenuti dell’utente.

Inoltre, affinché POF possa impedire l’uso dei Contenuti dell’utente al di fuori dei Servizi, l’utente autorizza POF ad agire per suo conto contestualmente alla violazione dei Contenuti dell’utente ottenuti dai Servizi da altri utenti o terzi. Ciò include espressamente la facoltà, ma non l’obbligo, di inviare notifiche ai sensi dell’art. 512(c)(3), titolo 17 del Codice degli Stati Uniti (U.S.C.) (ovvero, Notifiche di rimozione DMCA) per conto dell’utente, se i Contenuti di quest’ultimo sono acquisiti e utilizzati da terzi al di fuori dei Servizi. POF non è obbligata a intraprendere alcuna azione in relazione all’uso dei Contenuti dell’utente da parte di altri utenti o terzi. La licenza di POF per i Contenuti dell’utente è soggetta ai diritti di quest’ultimo ai sensi della legge applicabile (ad esempio, le leggi in materia di protezione dei dati personali, nella misura in cui i contenuti includano dati personali secondo la definizione riportata in tali leggi).

A fronte del fatto che POF consenta all’utente di utilizzare i Servizi, l’utente accetta la pubblicazione di annunci sui Servizi da parte nostra, delle nostre collegate e dei nostri partner esterni. Inviando suggerimenti o feedback a POF in merito ai Servizi, l’utente accetta che POF possa utilizzare e condividere tali feedback per qualsiasi scopo senza dover corrispondere alcun compenso.

L’utente accetta che POF possa accedere, conservare e divulgare le informazioni del suo account, inclusi i suoi Contenuti, se richiesto dalla legge o se ritiene in buona fede che tale accesso, conservazione o divulgazione siano necessari a: (i) ottemperare a provvedimenti giurisdizionali; (ii) far valere i presenti Termini; (iii) rispondere a rivendicazioni secondo cui i contenuti sono lesivi dei diritti di terzi; (iv) rispondere alle richieste rivolte dall’utente al servizio clienti; o (v) proteggere i diritti, il patrimonio o l’incolumità della Società o di qualsiasi altra persona.

8. ACQUISTO E RINNOVO AUTOMATICO DI ABBONAMENTI

L’utente avrà l’opportunità di acquistare prodotti e servizi da POF. Un abbonamento, una volta acquistato, si rinnoverà automaticamente e l’addebito avrà luogo fino ad eventuale disdetta.

POF può offrire prodotti e servizi da acquistare tramite iTunes, Google Play o altri servizi esterni autorizzati da POF stessa (ciascuno, un “Servizio esterno”, e ogni eventuale acquisto effettuato su tali piattaforme un “Acquisto mediante Servizio esterno”). POF può anche mettere a disposizione per l’acquisto prodotti e servizi tramite carta di credito o altri prestatori di servizi di pagamento sul Sito web o all’interno dell’App (“Acquisti interni”). Se l’utente acquista un abbonamento, questo si rinnoverà automaticamente fino alla cancellazione, in conformità con i termini che gli sono stati comunicati al momento dell’acquisto, come descritto di seguito. Se l’utente annulla l’abbonamento, continuerà ad usufruire dei suoi vantaggi fino alla fine del periodo di validità dello stesso, momento in cui, appunto, decadrà.

Poiché i Servizi possono essere utilizzati senza un abbonamento, la disdetta dell’abbonamento non comporta l’eliminazione del profilo dell’utente dai Servizi. Se si desidera cancellare del tutto il proprio stato di membro, bisogna disdirlo come stabilito nella Sezione 9. POF gestisce un’attività globale e i suoi prezzi variano in base a una serie di fattori. Offriamo spesso tariffe promozionali, che possono variare in base all’area geografica, alla durata dell’abbonamento, alle dimensioni del pacchetto e altro ancora. Inoltre, testiamo regolarmente nuove funzionalità e opzioni di pagamento.

8a. ACQUISTI E ABBONAMENTI MEDIANTE SERVIZI ESTERNI

Gli Acquisti mediante Servizi Esterni, inclusi gli abbonamenti, possono essere elaborati tramite il Servizio Esterno stesso, nel cui caso saranno gestiti tramite l’Account dell’utente presso il Servizio Esterno. Gli abbonamenti si rinnovano automaticamente fino ad eventuale disdetta.

Quando effettua un acquisto sul Servizio, l’utente ha la possibilità di pagare tramite un Servizio Esterno, ad esempio con il proprio ID Apple o account Google Play (“Account di Servizio Esterno”) e l’acquisto verrà addebitato all’Account di Servizio Esterno, in conformità ai termini comunicati all’utente al momento dell’acquisto e ai termini generali applicabili al suo Account di Servizio Esterno. Alcuni Servizi Esterni possono addebitare all’utente un’imposta sulle vendite, a seconda del luogo di residenza, soggetta a modifiche periodiche.

Se l’Acquisto mediante Servizio Esterno include un abbonamento a tacito rinnovo, i canoni di abbonamento continueranno ad essere addebitati sull’Account di Servizio Esterno fino ad eventuale disdetta. Dopo il periodo di abbonamento iniziale e, di nuovo, dopo qualsiasi periodo di abbonamento successivo, l’abbonamento si rinnoverà automaticamente per il prezzo e il periodo di tempo concordati al momento della sottoscrizione.

Per annullare un abbonamento: se l’utente non desidera che l’abbonamento si rinnovi automaticamente o se desidera modificarlo o disdirlo, deve accedere al proprio Account di Servizio Esterno e seguire le istruzioni per la gestione o l’annullamento dello stesso, anche se l’utente ha eliminato in altro modo l’account detenuto presso di noi oppure se ha eliminato l’App dal proprio dispositivo. Ad esempio, se l’utente si è abbonato utilizzando il proprio ID Apple, l’annullamento viene gestito da Apple, non da POF. Per annullare un acquisto effettuato con il proprio ID Apple, andare su Impostazioni > iTunes e App Store > [cliccare sul proprio ID Apple] > Visualizza ID Apple > Abbonamenti, quindi selezionare il proprio abbonamento POF e seguire le istruzioni per disdirlo. Si può anche richiedere assistenza all’indirizzo https://getsupport.apple.com.

Analogamente, se l’utente si è abbonato su Google Play, la disdetta è gestita da Google. Per annullare un acquisto effettuato tramite Google Play, lanciare l’app Google Play sul proprio dispositivo mobile e andare su Menu > Le mie app > Abbonamenti, quindi selezionare il proprio abbonamento POF e seguire le istruzioni per disdirlo. Si può anche richiedere assistenza all’indirizzo https://play.google.com. Se disdice un abbonamento, l’utente può continuare a utilizzare il servizio annullato fino al termine del periodo di abbonamento in vigore in quel momento. L’abbonamento non sarà rinnovato alla scadenza del periodo di validità in vigore.

Qualora l’utente contesti un addebito oppure storni in altro modo un pagamento effettuato con il proprio Account di Servizio Esterno, POF potrà chiudere immediatamente l’account dell’utente, a sua esclusiva discrezione, sulla base del fatto che l’utente ha stabilito di non volere un abbonamento POF. Qualora una contestazione di addebito o uno storno venga annullata/o, contattare il Servizio clienti. POF tratterrà tutti gli importi addebitati sull’Account di Servizio Esterno dell’utente finché quest’ultimo non avrà disdetto l’abbonamento tramite il proprio Account di Servizio Esterno. Alcuni utenti possono avere il diritto di richiedere un rimborso. Vedere la Sezione 8d per ulteriori informazioni.

8b. ACQUISTI E ABBONAMENTI INTERNI

Gli Acquisti interni, inclusi gli abbonamenti, vengono elaborati utilizzando il Metodo di pagamento fornito dall’utente sul Sito web o sull’App. Gli abbonamenti si rinnovano automaticamente fino ad eventuale disdetta.

Se l’utente effettua un Acquisto interno, accetta di pagare i prezzi visualizzati per i Servizi selezionati, nonché eventuali imposte di vendita o imposte simili applicate ai propri pagamenti (soggette a modifiche periodiche), e autorizza POF ad addebitare tali importi sul metodo di pagamento fornito (il “Metodo di pagamento” dell’utente). POF può correggere eventuali errori di fatturazione, anche se ha già richiesto o ricevuto il pagamento. Qualora l’utente contesti un addebito oppure storni in altro modo un pagamento effettuato con il proprio Metodo di pagamento, POF potrà chiudere immediatamente l’account dell’utente, a sua esclusiva discrezione, sulla base del fatto che l’utente ha stabilito di non volere un abbonamento POF. Qualora una contestazione di addebito o uno storno venga annullata/o, contattare il Servizio clienti.

Se l’Acquisto interno include un abbonamento a tacito rinnovo, i canoni di abbonamento continueranno ad essere addebitati sul metodo di pagamento scelto fino ad eventuale disdetta. Dopo il periodo di abbonamento iniziale e, di nuovo, dopo qualsiasi periodo di abbonamento successivo, l’abbonamento si rinnoverà automaticamente per il prezzo e il periodo di tempo concordati al momento della sottoscrizione, fino ad eventuale disdetta.

Per annullare un abbonamento, accedere al Sito web o all’App e andare alla sezione Account. Se disdice un abbonamento, l’utente può continuare a utilizzare il servizio annullato fino al termine del periodo di abbonamento in vigore in quel momento. L’abbonamento non sarà rinnovato alla scadenza del periodo di validità in vigore.

L’utente può modificare i dati del Metodo di pagamento utilizzando lo strumento Impostazioni e seguendo il link per lasciare scadere l’upgrade. Se un pagamento non viene elaborato correttamente, per scadenza, fondi insufficienti o altra causa, l’utente rimane responsabile per gli importi non riscossi e ci autorizza a continuare ad addebitarli sul Metodo di pagamento eventualmente aggiornato. Ciò potrebbe comportare una modifica delle date di fatturazione del pagamento.

Inoltre, l’utente ci autorizza a ottenere date di scadenza aggiornate o sostitutive e numeri di carta relativi alle proprie carte di credito o di debito, come indicato dall’emittente di tali carte. I termini di pagamento variano a seconda del Metodo di pagamento selezionato dall’utente e possono essere determinati da accordi tra l’utente e l’istituto finanziario, l’emittente della carta di credito o altro fornitore del Metodo di pagamento selezionato dall’utente. Se l’utente risiede al di fuori delle Americhe, accetta che il pagamento a POF possa essere effettuato tramite MTCH Technology Services Limited e, se risiede negli Stati Uniti, che il pagamento a POF possa essere effettuato tramite Plentyoffish Media LLC. Alcuni utenti possono avere il diritto di richiedere un rimborso. Vedere la Sezione 8d per ulteriori informazioni.

8c. ARTICOLI VIRTUALI

Gli Articoli virtuali sono non rimborsabili e sono soggetti a determinate condizioni.

Di tanto in tanto, l’utente ha la facoltà di acquistare una licenza limitata, personale, non trasferibile, non cedibile in sublicenza, revocabile per utilizzare o accedere a speciali funzionalità a uso limitato, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, token riscattabili per altri Articoli virtuali, come Super Yes e Highlight (“Articolo/i virtuale/i”) da POF. L’utente può acquistare Articoli virtuali presso di noi o i nostri partner autorizzati attraverso i Servizi.

Gli Articoli virtuali rappresentano un diritto di licenza limitato disciplinato dal presente Accordo e, salvo se vietato dalla legge applicabile, nessun titolo o proprietà concernente o riferibile agli stessi viene trasferito o ceduto all’utente. Il presente Accordo non deve essere interpretato come una vendita di alcun diritto sugli Articoli virtuali.

Qualsiasi saldo di Articolo virtuale indicato nel proprio account non costituisce un saldo reale, né rispecchia alcun valore memorizzato, bensì costituisce un’indicazione della portata della licenza. Gli Articoli virtuali non comportano costi di mancato utilizzo; tuttavia, la licenza concessa all’utente sugli stessi terminerà in conformità ai termini del presente Accordo, al momento in cui POF cesserà di fornire i Servizi o l’account dell’utente verrà altrimenti chiuso o interrotto, a seconda di quale evento si verifichi prima.

POF, a sua esclusiva discrezione, si riserva il diritto di addebitare importi per il diritto di accesso o utilizzo di Articoli virtuali e/o può distribuirli con o senza alcun addebito. POF può gestire, regolare, controllare, modificare o eliminare gli Articoli virtuali in qualsiasi momento, anche intraprendendo azioni che potrebbero influire sul valore percepito o sul prezzo di acquisto, se applicabile, di qualsiasi Articolo virtuale. POF non avrà alcuna responsabilità nei confronti dell’utente o di terzi nel caso in cui eserciti tali diritti. Il trasferimento di Articoli virtuali è vietato e l’utente non potrà venderli, riscattarli o altrimenti trasferirli ad alcuna persona fisica o giuridica. Gli Articoli virtuali possono essere riscattati solo attraverso i Servizi.

TUTTI GLI ACQUISTI E RISCATTI DI ARTICOLI VIRTUALI EFFETTUATI MEDIANTE I SERVIZI E SONO DEFINITIVI E NON RIMBORSABILI. L’UTENTE DÀ ATTO DEL FATTO CHE POF NON È TENUTA AD EFFETTUARE RIMBORSI PER NESSUN MOTIVO E CHE L’UTENTE NON RICEVERÀ DENARO O ALTRI COMPENSI PER GLI ARTICOLI VIRTUALI NON UTILIZZATI ALLA CHIUSURA, VOLONTARIA O MENO, DI UN ACCOUNT.

8d. RIMBORSI

In generale, gli acquisti non sono rimborsabili. In Arizona, California, Colorado, Connecticut, Illinois, Iowa, Minnesota, New York, Carolina del Nord, Ohio, Rhode Island, Wisconsin e UE, SEE, UK e Svizzera si applicano termini speciali

In generale, tutti gli acquisti sono definitivi e non rimborsabili e non sono previsti rimborsi o crediti per periodi di utilizzo parziale, salvo nel caso in cui le leggi applicabili nella giurisdizione dell’utente prevedano rimborsi.

Per gli abbonati residenti in UE, SEE, Regno Unito e Svizzera:

In conformità alla legge locale, l’utente ha diritto a un rimborso completo nei 14 giorni successivi all’inizio dell’abbonamento. Si tenga presente che tale periodo di 14 giorni decorre dall’inizio dell’abbonamento.

Per gli abbonati residenti in Arizona, California, Colorado, Connecticut, Illinois, Iowa, Minnesota, New York, Carolina del Nord, Ohio, Rhode Island e Wisconsin:

Diritto di disdetta: è possibile disdire l’abbonamento, senza andare incontro a penalità od obblighi, in qualsiasi momento prima della mezzanotte del terzo giorno lavorativo successivo alla data di sottoscrizione. In caso di decesso dell’utente prima della fine del periodo di abbonamento, il rimborso di un’eventuale quota di abbonamento già versata, destinata a coprire un periodo successivo al suo decesso, sarà imputato alla massa ereditaria dell’utente. L’utente, qualora dovesse diventare invalido (al punto da non poter utilizzare i Servizi) prima della fine del periodo di abbonamento, avrà diritto al rimborso dell’eventuale quota di abbonamento già versata, destinata a coprire un periodo successivo all’insorgere dell’invalidità, fornendo alla Società una notifica con la stessa modalità prevista per la richiesta di rimborso, descritta in seguito.

Gli acquisti di Articoli virtuali sono DEFINITIVI E NON RIMBORSABILI.

Se una qualsiasi delle precedenti condizioni si applica all’utente e questi si è abbonato utilizzando il proprio ID Apple, le sue richieste di rimborso sono gestite da Apple, non da POF. Per richiedere un rimborso, contattare direttamente il proprio Servizio esterno; ad esempio, utilizzando il proprio dispositivo Apple, andare su Impostazioni > iTunes e App Store > [cliccare sul proprio ID Apple] > Visualizza ID Apple > Cronologia acquisti. Trovare la transazione e selezionare “Segnala un problema”. Si può anche richiedere un rimborso all’indirizzo https://getsupport.apple.com. Per qualsiasi altro acquisto, si prega di contattare il Servizio clienti di POF con il proprio numero d’ordine (vedere l’e-mail di conferma), inviando per posta o consegnando una notifica firmata e datata indicante che, da acquirenti, si sta annullando il presente Accordo, o contenente termini aventi analogo effetto. Si prega inoltre di includere l’indirizzo e-mail o il numero di telefono associato al proprio account, unitamente al proprio numero d’ordine. La notifica dovrà essere inviata a: POF, Attn: Cancellations, P.O. Box 25472, Dallas, Texas 75225, Stati Uniti (gli utenti della California e dell’Ohio possono anche inviarci un’e-mail all’indirizzo [email protected] o inviare un fax al numero 214-853-4309).

9. CHIUSURA DELL’ACCOUNT

Se l’utente non desidera più utilizzare i Servizi o se dovessimo chiudere il suo account per qualsiasi motivo, ecco cosa c’è sapere.

L’utente può eliminare il proprio account in qualsiasi momento accedendo al Sito web o all’App, andando su “Guida”, facendo clic su “Elimina account” e seguendo le istruzioni per annullare la propria iscrizione. Tuttavia, dovrà annullare/gestire qualsiasi Acquisto di Servizio Esterno tramite il proprio Account di Servizio Esterno (ad es. iTunes, Google Play) per evitare ulteriori addebiti.

POF si riserva il diritto di indagare e, se del caso, sospendere o chiudere l’account dell’utente senza un rimborso, qualora POF ritenga che questi abbia violato i presenti Termini, utilizzato in modo improprio i Servizi o si sia comportato in un modo che POF consideri inappropriato o illegale, sui Servizi o al di fuori di essi. Ci riserviamo il diritto di utilizzare qualsiasi mezzo personale, tecnologico, legale o d’altro tipo disponibile per far rispettare i Termini, in qualsiasi momento e senza l’obbligo di dare un preavviso all’utente, anche, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, impedendo all’utente di accedere ai Servizi.

Se l’account di un utente viene chiuso dall’utente stesso o da POF per qualsiasi motivo, i presenti Termini tra l’utente e POF rimangono validi e applicabili e l’utente non avrà diritto ad alcun rimborso per gli acquisti effettuati. I dati dell’utente saranno conservati ed eliminati in conformità alla nostra Informativa sulla privacy.

10. NESSUN CONTROLLO DEI PRECEDENTI PENALI O ACCERTAMENTO DELL’IDENTITÀ

POF non conduce controlli di precedenti penali né accertamenti dell’identità dei propri utenti. Occorre usare il proprio buon senso quando si interagisce con gli altri e consultare i nostri Suggerimenti per la sicurezza.

L’UTENTE COMPRENDE CHE IL POF NON ESEGUE CONTROLLI DEI PRECEDENTI PENALI O ACCERTAMENTO DELL’IDENTITÀ SUI SUOI UTENTI NÉ ALTRIMENTI RICHIEDE INFORMAZIONI A RIGUARDO. POF NON RILASCIA DICHIARAZIONI O GARANZIE IN MERITO A CONDOTTA, IDENTITÀ, INTENZIONI, LEGITTIMITÀ O ATTENDIBILITÀ DEGLI UTENTI. POF SI RISERVA IL DIRITTO DI CONDURRE, E L’UTENTE AUTORIZZA POF A CONDURRE, CONTROLLI DEI PRECEDENTI PENALI O ALTRE VERIFICHE (COME, AD ESEMPIO, RICERCHE NEI REGISTRI DEI REATI SESSUALI) UTILIZZANDO I REGISTRI PUBBLICI DISPONIBILI E L’UTENTE ACCETTA CHE QUALSIASI INFORMAZIONE FORNITA POSSA ESSERE USATA A TAL FINE. SE LA SOCIETÀ DECIDE DI ESEGUIRE UNA VERIFICA ATTRAVERSO UN’AGENZIA DI ANALISI STATISTICHE DEI CONSUMATORI, L’UTENTE AUTORIZZA LA SOCIETÀ AD OTTENERE E USARE I RISULTATI DELLE STATISTICHE SUL CONSUMATORE CHE LO RIGUARDANO PER DETERMINARNE L’IDONEITÀ AI SENSI DEI PRESENTI TERMINI.

L’UTENTE È L’UNICO RESPONSABILE DELLE PROPRIE INTERAZIONI CON ALTRI UTENTI. I CONTROLLI DI REGISTRI DI MOLESTATORI SESSUALI E ALTRI STRUMENTI NON GARANTISCONO LA SICUREZZA DELL’UTENTE E NON SOPPIANTANO L’ADERENZA AI SUGGERIMENTI PER LA SICUREZZA AD ALTRE PRECAUZIONI DI SICUREZZA DETTATE DAL BUON SENSO. USARE SEMPRE IL PROPRIO BUON SENSO E ADOTTARE PRECAUZIONI DI SICUREZZA APPROPRIATE QUANDO SI COMUNICA CON O SI INCONTRANO NUOVE PERSONE. LE COMUNICAZIONI RICEVUTE TRAMITE IL SERVIZIO, INCLUDENDO LE NOTIFICHE AUTOMATICHE INVIATE DA POF, POSSONO PROVENIRE DA UTENTI CHE USANO IL SERVIZIO PER SCOPI IMPROPRI, TRA CUI FRODE, ABUSO, MOLESTIA O ALTRO COMPORTAMENTO IMPROPRIO.

Sebbene POF si impegni a incoraggiare un’esperienza utente rispettosa, non è responsabile della condotta di nessun utente all’interno o all’esterno del Servizio. L’utente accetta di agire con cautela in tutte le interazioni con altri utenti, in particolare se decide di comunicare al di fuori del Servizio o di incontrarsi di persona.

11. ESONERO DA RESPONSABILITÀ

I Servizi di POF sono forniti “così come sono” e POF non rilascia, né può rilasciare, alcuna dichiarazione sul contenuto o sulle funzionalità di tali Servizi.

POF FORNISCE I PROPRI SERVIZI “COSÌ COME SONO” E “COSÌ COME SONO DISPONIBILI” E, NELLA MISURA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, NON CONCEDE GARANZIE DI ALCUN TIPO, ESPRESSE, IMPLICITE, LEGALI O D’ALTRO TIPO, IN RELAZIONE AI SERVIZI (INCLUSI TUTTI I CONTENUTI QUIVI COMPRESI), TRA CUI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO MA NON ESAUSTIVO, EVENTUALI GARANZIE IMPLICITE DI QUALITÀ, COMMERCIABILITÀ, IDONEITÀ A UNO SCOPO PARTICOLARE O NON VIOLAZIONE DI DIRITTI ALTRUI. POF NON DICHIARA NÉ GARANTISCE CHE (A) I PROPRI SERVIZI SARANNO PRIVI DI INTERRUZIONI, SICURI O PRIVI DI ERRORI, (B) EVENTUALI DIFETTI O ERRORI PRESENTI NEI SERVIZI SARANNO INDIVIDUATI O CORRETTI O (C) TUTTI I CONTENUTI O LE INFORMAZIONI CHE L’UTENTE OTTIENE SU O ATTRAVERSO I SERVIZI SARANNO ACCURATI O ADEGUATI IN BASE AGLI SCOPI DELL’UTENTE. INOLTRE, IN NESSUN MOMENTO POF RILASCIA GARANZIE IN MERITO AL NUMERO DI UTENTI ATTIVI; ALLA CAPACITÀ DEGLI UTENTI O AL LORO DESIDERIO DI COMUNICARE CON O INCONTRARE L’UTENTE O LA COMPATIBILITÀ FINALE CON, O LA CONDOTTA DA PARTE DI, GLI UTENTI CHE L’UTENTE INCONTRA TRAMITE I SERVIZI.

POF NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ PER CONTENUTI CHE L’UTENTE O UN ALTRO UTENTE O TERZO POSTI, INVII O RICEVA ATTRAVERSO I SERVIZI, NÉ PER L’IDENTITÀ, LE INTENZIONI, LA LEGITTIMITÀ O L’ATTENDIBILITÀ DI UTENTI CON CUI L’UTENTE POSSA COMUNICARE TRAMITE POF. I MATERIALI SCARICATI O ALTRIMENTI OTTENUTI TRAMITE L’USO DEI SERVIZI SONO ACCESSIBILI A DISCREZIONE E RISCHIO DELL’UTENTE. POF NON È RESPONSABILE PER ALCUN DANNO ALL’HARDWARE O AL SOFTWARE DEL COMPUTER DELL’UTENTE O ALTRA SUA APPARECCHIATURA O TECNOLOGIA, INCLUSI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO MA NON ESAUSTIVO, DANNI DERIVANTI DA UNA VIOLAZIONE DELLA SICUREZZA O DA VIRUS, BUG, MANOMISSIONE, HACKERAGGIO, FRODI, ERRORI, OMISSIONI, INTERRUZIONI, GUASTI, RITARDI NELL’OPERATIVITÀ O NELLA TRASMISSIONE, CONNESSIONE DEL COMPUTER O GUASTI DELLA RETE O ALTRA INTERRUZIONE DEL SERVIZIO O MALFUNZIONAMENTO TECNICO O D’ALTRO TIPO.

12. DIGITAL MILLENNIUM COPYRIGHT ACT

Prendiamo molto sul serio la violazione del copyright. Invitiamo l’utente ad aiutarci a risolvere casi di questo tipo in maniera tempestiva ed efficace.

POF ha adottato la seguente politica in materia di violazione del copyright, in conformità al Digital Millennium Copyright Act (il “DMCA”). Se l’utente ritiene che i Contenuti dei Membri o i Nostri Contenuti violino i suoi diritti di proprietà intellettuale, è invitato a inviare una notifica attestante tale violazione (“Notifica di rimozione DMCA”) e comprensiva di quanto segue:

  1. Firma autografa o elettronica di una persona autorizzata ad agire per conto del titolare di un diritto esclusivo presumibilmente violato.
  2. Identificazione dell’opera protetta da copyright presumibilmente violata oppure, qualora la notifica riguardi varie opere protette da copyright situate in un singolo sito online, un elenco indicativo di tali opere.
  3. Identificazione del materiale che si asserisce violi o sia oggetto di violazione da rimuovere o il cui accesso va disabilitato, e informazioni sufficienti a consentire al fornitore di servizi di individuare il materiale.
  4. Informazioni sufficienti a consentire al fornitore di servizi di contattare l’utente, quali indirizzo, numero di telefono e, se disponibile, indirizzo di posta elettronica.
  5. Una dichiarazione in cui si afferma di ritenere in buona fede che l’uso del materiale specificato nel reclamo non è autorizzato dal titolare del copyright, dal suo rappresentante o dalla legge.
  6. Una dichiarazione attestante, sotto pena di spergiuro, la veridicità delle informazioni contenute nella notifica e che l’utente è autorizzato ad agire per conto del titolare del diritto esclusivo asseritamente violato.

Eventuali Notifiche di rimozione DMCA devono essere inviate all’indirizzo [email protected], oppure comunicate telefonicamente al numero 214-576-3272 o per posta al seguente indirizzo: Copyright Compliance Department c/o Match Group Legal, 8750 N. Central Expressway, Dallas, Texas 75231, Stati Uniti.

POF chiuderà gli account dei trasgressori recidivi.

13. ANNUNCI E CONTENUTI DI TERZI

Come molti servizi in abbonamento, anche i nostri siti web ospitano annunci pubblicitari.

I Servizi possono contenere pubblicità e promozioni offerte da terzi e link ad altri siti web o risorse. POF può anche includere link o riferimenti non commerciali a terzi nei propri contenuti. POF non è responsabile della disponibilità (o mancata disponibilità) di siti web o risorse esterni nonché dei relativi contenuti. Inoltre, POF non è responsabile di, e non promuove, alcun prodotto o servizio che possa essere offerto da siti web o risorse di terzi. Se l’utente sceglie di interagire con i terzi disponibili attraverso i Servizi, i termini di tali parti disciplineranno il loro rapporto con l’utente. POF non è responsabile per i termini o le azioni di tali terzi.

14. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ

La responsabilità di POF si limita a quanto consentito dalla legge applicabile.

NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, NEL CASO IN CUI POF, LE SUE AFFILIATE, I SUOI DIPENDENTI, LICENZIANTI O FORNITORI DI SERVIZI SIANO RESPONSABILI PER DANNI INDIRETTI, CONSEQUENZIALI, ESEMPLARI, INCIDENTALI, SPECIALI, PUNITIVI, FISSI O INCREMENTATI, COMPRESI, TRA LE ALTRE COSE, PERDITE DI PROFITTI, SUBITE IN MODO DIRETTO O INDIRETTO, O PERDITA DI DATI, USO, AVVIAMENTO O ALTRE PERDITE INTANGIBILI, DERIVANTI DA: (I) L’ACCESSO A O L’UTILIZZO DA PARTE DELL’UTENTE, O LA SUA INCAPACITÀ DI ACCEDERE A O UTILIZZARE, I SERVIZI, (II) LA CONDOTTA O I CONTENUTI DI QUALSIASI UTENTE O TERZO PRESENTE SU, ATTRAVERSO QUALSIASI SERVIZIO DELLE NOSTRE AFFILIATE O IN RELAZIONE AI SERVIZI; (III) QUALSIASI ACCESSO NON AUTORIZZATO, USO O ALTERAZIONE DEI CONTENUTI DELL’UTENTE, ANCHE SE POF È STATA AVVISATA DELLA POSSIBILITÀ DI TALI DANNI. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, IN NESSUN CASO LA RESPONSABILITÀ AGGREGATA DI POF NEI CONFRONTI DELL’UTENTE PER TUTTE LE RIVENDICAZIONI RELATIVE AI SERVIZI SUPERERÀ L’IMPORTO PAGATO, SE DEL CASO, DALL’UTENTE PER I SERVIZI NELL’ARCO DEL PERIODO DI VENTIQUATTRO (24) MESI IMMEDIATAMENTE PRECEDENTE LA DATA IN CUI L’UTENTE HA SPORTO DENUNCIA, PRESENTATO Domanda di arbitrato O QUALSIASI ALTRO PROCEDIMENTO LEGALE CONTRO POF, SIA PER LEGGE O IN VIA EQUITATIVA, IN QUALSIASI TRIBUNALE. I LIMITI AL RISARCIMENTO DANNI IMPOSTI AL PUNTO PRECEDENTE SI APPLICANO (i) A PRESCINDERE DAL MOTIVO SU CUI SI BASA LA RESPONSABILITÀ (CHE SIA PER INADEMPIENZA, CONTRATTO, ILLECITO, DIRITTO O ALTRO), (ii) A PRESCINDERE DAL TIPO DI VIOLAZIONE DI DIRITTI, PRIVILEGI OD OBBLIGHI E, (iii) IN RELAZIONE A TUTTI GLI EVENTI, IL SERVIZIO E IL PRESENTE ACCORDO.

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI LIMITAZIONI DI RESPONSABILITÀ PRESENTI IN QUESTA SEZIONE 14 SARANNO APPLICABILI ANCHE QUALORA I RIMEDI A DISPOSIZIONE DELL’UTENTE E PREVISTI DAL PRESENTE ACCORDO NON RIESCANO A RAGGIUNGERE IL PROPRIO SCOPO FONDAMENTALE.

ALCUNE GIURISDIZIONI NON CONSENTONO L’ESCLUSIONE O LA LIMITAZIONE DI ALCUNI DANNI, PERTANTO ALCUNE O TUTTE LE ESCLUSIONI E LIMITAZIONI ENUNCIATE IN QUESTA SEZIONE POTREBBERO NON APPLICARSI ALL’UTENTE.

15. SEZIONE RELATIVA ALLA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

Nell’improbabile eventualità che siamo coinvolti in una controversia legale, ecco come le Parti accettano di procedere, salvo laddove proibito dalla legge applicabile.

Qualsiasi paragrafo della presente Sezione relativa alla Risoluzione delle Controversie che sia vietata dalla legge non si applicherà agli utenti residenti in tale giurisdizione, inclusi i paragrafi 15b, 15c, 15d e 15e, che non si applicheranno agli utenti residenti all’interno di UE, SEE, Regno Unito o Svizzera. La piattaforma online di risoluzione delle controversie della Commissione europea è disponibile all’indirizzo http://ec.europa.eu/odr. POF non prende parte a procedure di risoluzione delle controversie che si svolgano dinanzi a un organo arbitrale dei consumatori per utenti residenti in UE, SEE, Regno Unito o Svizzera.

15a. PROCESSO INFORMALE DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

Se per qualsiasi motivo l’utente non è soddisfatto dai Servizi, lo invitiamo a contattare per prima cosa il Servizio clienti di POF, in modo da cercare di risolvere la questione senza bisogno di assistenza esterna. I presenti termini si applicheranno qualora l’utente scelga di presentare un contenzioso, un reclamo o una controversia nei confronti di POF. Ai fini del Processo di Risoluzione delle Controversie e delle Procedure di Arbitrato di cui alla sezione 15, nel termine “POF” rientrano le nostre affiliate, i nostri dipendenti, licenzianti e fornitori di servizi.

A POF sta a cuore il suo rapporto con l’utente e apprezza il vantaggio reciproco che derivi dalla risoluzione informale delle controversie (come definito di seguito). Prima di perseguire formalmente una Controversia in un tribunale di arbitrato o per cause minori, l’utente accetta di inviare una notifica dettagliata (“Notifica”) a Match Group Legal, P.O. Box 25458, Dallas, Texas 75225, Stati Uniti. In caso di controversia con l’utente, POF accetta di inviargli prima una Notifica all’indirizzo e-mail più recente registrato presso di noi oppure, se non è presente alcun indirizzo e-mail, altre informazioni di contatto associate al suo account. La Notifica deve contenere tutte le seguenti informazioni: (1) il nome completo dell’utente; (2) le informazioni che consentono a POF di identificare il suo account, tra cui una foto o uno screenshot del suo profilo, il suo indirizzo, numero di cellulare, indirizzo e-mail e data di nascita che ha utilizzato per registrare il suo account, se presente; e (3) una descrizione dettagliata della sua Controversia, compresa la natura e la base concreta della sua rivendicazione e il risarcimento che sta richiedendo con un calcolo corrispondente dei presunti danni subiti. Affinché tale Notifica sia efficace, è necessario firmarla personalmente. Allo stesso modo, la Notifica di POF deve fornire una descrizione dettagliata della Controversia, comprensiva della natura e della base fattuale della/e sua/e rivendicazione/i, con un calcolo corrispondente dei presunti danni subiti (se presenti). L’utente e POF accettano di negoziare in buona fede nel tentativo di risolvere la Controversia. Nell’ambito di queste negoziazioni in buona fede, se POF richiede una teleconferenza con l’utente per discutere la Controversia, l’utente accetta di partecipare personalmente, con il proprio avvocato, se del caso. Allo stesso modo, se l’utente richiede una teleconferenza per discutere della Controversia di POF, POF accetta di far partecipare un rappresentante. Questo processo informale dovrebbe portare alla risoluzione della Controversia. Tuttavia, se la Controversia non si risolve entro 60 giorni dalla ricezione di una Notifica completa e le Parti non hanno altrimenti concordato reciprocamente un’estensione di questo periodo di risoluzione informale delle controversie, l’utente o POF può avviare un arbitrato (fermo restando il diritto di una Parte di eleggere il tribunale per le cause minori come indicato di seguito).

Il completamento di questa risoluzione informale delle controversie è una condizione che precede la presentazione di qualsiasi Domanda di arbitrato o azione giudiziaria per cause minori. La mancata osservanza di tale obbligo costituisce una violazione del presente Accordo. Le scadenze del periodo di prescrizione e di eventuali commissioni di deposito saranno prorogate mentre l’utente e POF sono impegnati in questo processo informale di risoluzione delle controversie. A meno che non sia vietato dalla legge applicabile, il fornitore di servizi di arbitrato, National Arbitration and Mediation (“NAM”), non accetterà o gestirà alcuna Domanda di arbitrato e chiuderà amministrativamente qualsiasi arbitrato, a meno che la Parte che presenta tale Domanda di arbitrato non riesca a certificare per iscritto che i termini e le condizioni di questo processo informale di risoluzione delle controversie siano stati pienamente soddisfatti. Un tribunale della giurisdizione competente avrà l’autorità di far valere questa disposizione e di vietare qualsiasi procedimento arbitrale o azione giudiziaria per cause minori.

15b. PROVVEDIMENTO INDIVIDUALE: RINUNCIA ALL’AZIONE COLLETTIVA E AL PROCESSO CON GIURIA

NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE, L’UTENTE E POF RINUNCIANO AL DIRITTO DI UN PROCESSO CON GIURIA, NONCHÉ A QUELLO DI SOTTOPORRE LE CONTROVERSIE AL GIUDIZIO DI UN TRIBUNALE, IN FAVORE DI UN ARBITRATO INDIVIDUALE (FATTA ECCEZIONE PER IL TRIBUNALE PER LE CAUSE MINORI DI CUI SOPRA). L’UTENTE E POF RINUNCIANO AL DIRITTO DI PRESENTARE RICHIESTA PER, O PARTECIPARE A, UN’AZIONE COLLETTIVA L’UNO/A CONTRO L’ALTRO/A O ALTRIMENTI DI CHIEDERE UN RISARCIMENTO SU BASE COLLETTIVA, COMPRESE EVENTUALI AZIONI ATTUALMENTE IN SOSPESO CONTRO POF. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE, NON VI SARÀ ALCUN DIRITTO O AUTORITÀ PER EVENTUALI RIVENDICAZIONI DA SOTTOPORRE AD ARBITRATO O CONTESTAZIONE SU BASE LEGALE DI CLASSE, COLLETTIVA, RAPPRESENTATIVA, CONSOLIDATA O PRIVATA. L’ARBITRO PUÒ DISPORRE IL RISARCIMENTO DISPONIBILE IN TRIBUNALE, A CONDIZIONE CHE L’ARBITRO DISPONGA IL RISARCIMENTO FINALE (INCLUSO UN PROVVEDIMENTO INGIUNTIVO O DICHIARATIVO) SOLO IN FAVORE DELLA SINGOLA PARTE CHE LO RICHIEDE E SOLO NELLA MISURA NECESSARIA A DISPORRE IL RISARCIMENTO FINALE GARANTITO DALLA RIVENDICAZIONE DELLA SINGOLA PARTE. L’ARBITRO NON PUÒ DISPORRE UN RISARCIMENTO FINALE PER, CONTRO O PER CONTO DI CHIUNQUE NON SIA PARTE DELL’ARBITRATO SULLA BASE GIURIDICA DI CLASSE, COLLETTIVA, RAPPRESENTATIVA, CONSOLIDATA O DI AVVOCATO PRIVATO. SE UN TRIBUNALE STABILISCE CHE UNO QUALSIASI DI QUESTI DIVIETI IN QUESTO PARAGRAFO È INAPPLICABILE PER UNA PARTICOLARE RIVENDICAZIONE O RICHIESTA DI RISARCIMENTO (COME UNA RICHIESTA DI PROVVEDIMENTO INGIUNTIVO PUBBLICO), E TUTTI I RICORSI DI TALE DECISIONE SONO ESAURITI O LA DECISIONE È ALTRIMENTI DEFINITIVA, ALLORA L’UTENTE E POF CONVENGONO CHE TALE PARTICOLARE RIVENDICAZIONE O RICHIESTA DI RISARCIMENTO DOVRÀ ESSERE FATTA VALERE IN TRIBUNALE, TUTTAVIA DOVRÀ RIMANERE IN ATTESA DI ARBITRATO SINGOLO DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO RIMANENTI CHE L’UTENTE HA AVANZATO. SE IL PRESENTE PARAGRAFO SPECIFICO È RITENUTO INAPPLICABILE, ALLORA TUTTA LA PRESENTE DISPOSIZIONE ARBITRALE (FATTA ECCEZIONE PER LA RINUNCIA AL PROCESSO CON GIURIA E IL PROCESSO INFORMALE DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE) SARÀ NULLA E PRIVA DI EFFETTO. IL PRESENTE PARAGRAFO È UNA PARTE ESSENZIALE DEL PRESENTE ACCORDO DI ARBITRATO.

15c. RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE TRAMITE ARBITRATO O TRIBUNALE PER LE CAUSE MINORI

Qualsiasi controversia o rivendicazione tra l’utente e POF (che non sia risolta in modo informale dal Servizio clienti di POF o come previsto dal precedente comma 15a) che derivi da o si riferisca in qualsiasi modo al presente Accordo (inclusa qualsiasi presunta violazione dello stesso), ai Servizi o al nostro rapporto con l’utente (collettivamente, “Controversia”), sarà risolta esclusivamente tramite ARBITRATO SINGOLO VINCOLANTE, salvo quanto specificamente previsto nella presente Sezione. Il termine “Controversia” utilizzato nel presente Accordo avrà il più ampio significato possibile e includerà le rivendicazioni che sono sorte prima dell’esistenza dello stesso o di qualsiasi precedente accordo nonché le rivendicazioni che sorgono durante il periodo di validità del presente Accordo o dopo la risoluzione dello stesso. Fermo restando quanto sopra, l’utente o POF potrà scegliere di far ascoltare una singola rivendicazione presso il tribunale per le cause minori. Se la richiesta di adire a un tribunale per le cause minori si presenta dopo che è stato avviato un arbitrato, ma prima che sia stato nominato un arbitro, tale arbitrato sarà chiuso sul piano amministrativo. Qualsiasi controversia sulla giurisdizione del tribunale per le cause minori sarà determinata dal tribunale per le cause minori. Tutte le altre questioni (salvo quanto diversamente previsto nel presente documento) sono sottoposte esclusivamente all’arbitro, tra cui, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, l’ambito e l’applicabilità della presente Sezione sulla Risoluzione delle Controversie, nonché qualsiasi richiesta di procedere in un tribunale per le cause minori effettuata dopo la nomina di un arbitro. Se l’utente o POF contesta l’elezione del tribunale per le cause minori nella Controversia e un tribunale della giurisdizione competente stabilisce che l’elezione del tribunale per le cause minori non è attuabile, tale elezione sarà separata dal presente Accordo per quanto concerne la Controversia dell’utente. Tuttavia, tale decisione del tribunale non sarà considerata o ritenuta vincolante in relazione alle altre parti contraenti di POF.

Qualsiasi procedimento giudiziario per far valere la presente Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle Controversie, incluso qualsiasi procedimento per confermare, modificare o eliminare un lodo arbitrale, deve essere avviato in conformità con la Sezione 17. Nel caso in cui la Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle Controversie sia ritenuta per qualsiasi motivo inapplicabile, qualsiasi contenzioso con la Società (fatta eccezione per le azioni pertinenti ai tribunali per le cause minori) potrà essere avviata solo presso i tribunali federali o statali situati nella Contea di Dallas, Texas. L’utente acconsente irrevocabilmente all’esercizio da parte di tali tribunali della propria giurisdizione personale per tali scopi e rinuncia a qualsiasi rivendicazione secondo cui tali tribunali costituirebbero un foro inopportuno.

15d. PROTOCOLLO DI ARBITRATO INDIVIDUALE E COLLETTIVO

Il presente paragrafo 15d si applica alle Controversie che vengono presentate a NAM, dopo aver completato per intero il processo informale di Notifica e di risoluzione delle Controversie descritto nel paragrafo 15a di cui sopra, e quando nessuna delle Parti effettua una decisione del tribunale per le cause minori. Qualsiasi arbitrato tra l’utente e POF sarà amministrato da NAM in conformità con le Norme e procedure operative complete di risoluzione delle controversie di NAM (le “Norme di NAM”) in vigore al momento in cui qualsiasi Domanda di arbitrato viene presentata a NAM, modificate dalla presente Sezione 15 di risoluzione delle controversie. Per una copia delle Norme di NAM, visitare https://www.namadr.com/resources/rules-fees-forms o contattare NAM presso il National Processing Center di NAM in 990 Stewart Avenue, 1st Floor, Garden City, NY 11530 e scrivendo all’indirizzo e-mail [email protected] Se NAM non è in grado o non è disposta a svolgere i propri doveri ai sensi del presente Accordo, le Parti dovranno nominare di comune accordo un amministratore alternativo, che sostituirà NAM e ne assumerà il ruolo coerentemente con il presente Accordo. Se le parti non sono in grado di concordare, porranno istanza a un tribunale della giurisdizione competente per nominare un amministratore che assumerà i doveri di NAM ai sensi del presente Accordo.

Le Parti convengono che le seguenti procedure si applicheranno a qualsiasi Arbitrato avviato ai sensi della presente Sezione relativa alla Risoluzione delle Controversie:

  1. Avvio di un Arbitrato – Per avviare un arbitrato, l’utente o POF dovrà inviare a NAM una Domanda di arbitrato (“Domanda di arbitrato”) che descriva la/e richiesta/e di risarcimento in dettaglio, coerentemente con i requisiti del presente Accordo e delle Norme di NAM. Se l’utente invia una Domanda di arbitrato, dovrà inviarla anche a POF presso Match Group Legal, P.O. Box 25458, Dallas, Texas 75225, USA, entro 10 giorni dalla consegna della Domanda di arbitrato a NAM. Se POF riceve una Domanda di arbitrato, la inoltrerà all’indirizzo postale registrato nel proprio archivio entro lo stesso periodo di 10 giorni. Se non è disponibile l’indirizzo di posta dell’utente, lo invieremo all’indirizzo e-mail in archivio, o se non è presente alcun indirizzo e-mail in archivio, ad altre informazioni di contatto associate al suo account. Il fornitore dei servizi di arbitrato non accetterà né amministrerà alcuna Domanda di arbitrato e chiuderà amministrativamente qualsiasi Domanda di arbitrato di questo tipo che non certifichi per iscritto che la Parte soddisfa i requisiti della Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle controversie o se una delle Parti sceglie il tribunale per le cause minori come indicato sopra.
  2. Spese – TIl pagamento di tutte le spese sarà disciplinato dalle Norme di NAM, salvo nella misura in cui il caso sia parte di una Richiesta collettiva (come definita di seguito) o le tariffe e i costi NAM (incluse le spese dell’arbitro) pagate da una delle Parti siano riassegnate su ordine dell’arbitro a seguito di una determinazione che (a) entrambe le Parti hanno violato la Sezione 15 del presente Accordo, (b) tale riassegnazione è prevista ai sensi del presente Accordo applicabile o (c) la riassegnazione è altrimenti consentita in virtù della Legge applicabile. In seguito a una dimostrazione da parte dell’utente a POF delle proprie difficoltà finanziarie, prenderemo in considerazione una richiesta in buona fede avanzata dall’utente di corrispondere la parte di consumatore che gli spetta della commissione di deposito. POF si impegna a garantire che i costi di arbitrato per i consumatori non fungano da ostacolo alla risoluzione delle controversie. Se POF avvia un arbitrato contro l’utente, si farà carico di tutte le spese.
  3. L’Arbitro – L’arbitrato sarà condotto da un singolo arbitro neutrale (l’“Arbitro della Rivendicazione”), e assistito da qualsiasi arbitro eventualmente nominato in virtù delle Norme di NAM. (Il termine “Arbitro” si applica sia all’Arbitro della Rivendicazione che all’Arbitro del Processo). Qualora venga scelta un’udienza da una delle Parti, l’Arbitro si troverà o sarà in prossimità del luogo in cui risiede l’utente. L’Arbitro è vincolato e aderisce al presente Accordo. In caso di conflitto tra le Norme di NAM e il presente Accordo, prevarranno i termini del presente Accordo. Se l’Arbitro stabilisce che la rigorosa applicazione di un qualsiasi termine della Sezione 15 del presente Accordo (fatta eccezione per l’elezione di cause minori, determinata dal tribunale per le cause minori) determinerà un arbitrato essenzialmente sleale (il “Termine sleale”), allora l’Arbitro avrà l’autorità di modificare il Termine sleale nella misura necessaria a garantire un arbitrato essenzialmente equo che sia coerente con i Termini di utilizzo (il “Termine modificato”). Nel determinare la sostanza di un Termine modificato, l’Arbitro dovrà selezionare un termine che si avvicini il più possibile all’espressione dell’intenzione del Termine sleale.
  4. Mozioni sfavorevoli – Le Parti convengono che l’Arbitro della Rivendicazione avrà l’autorità di prendere in considerazione le mozioni sfavorevoli senza un’udienza probatoria orale. Le mozioni sfavorevoli possono essere richieste nelle seguenti circostanze: (a) entro 30 giorni dalla nomina dell’Arbitro della Rivendicazione, una Parte può richiedere di presentare una mozione sfavorevole basata sulle memorie; e (b) non oltre i 30 giorni precedenti all’udienza probatoria, una Parte può richiedere di presentare una mozione sfavorevole per un giudizio abbreviato basato sulle memorie delle Parti e sulle prove presentate.
  5. Istruttoria – Ciascuna Parte può (a) soddisfare fino a cinque richieste di documenti pertinenti non privilegiati presentate dall’altra Parte; e (b) richiedere che l’altra Parte fornisca risposte verificate a non più di 5 interrogatori pertinenti (sottoparti comprese). Fatto salvo quanto diversamente concordato da entrambe le Parti, non è possibile utilizzare altre forme di istruttoria (comprese le deposizioni). Qualsiasi richiesta di istruttoria deve essere notificata all’altra Parte entro 21 giorni dalla nomina dell’Arbitro della Rivendicazione. La Parte rispondente dovrà fornire alla Parte richiedente tutti i documenti di risposta, non privilegiati, le risposte firmate dalla Parte stessa agli interrogatori richiesti e/o eventuali obiezioni alle richieste entro 30 giorni dalla ricezione delle stesse oppure, in caso di obiezione a un’eventuale richiesta di istruttoria, entro 30 giorni da quando l’Arbitro della Rivendicazione risolve la controversia. Nel caso in cui una delle Parti richieda che l’Arbitro della Rivendicazione consideri una mozione sfavorevole sulle memorie, tali scadenze scritte di risposta alla scoperta saranno prorogate fino a 30 giorni dopo la decisione finale dell’Arbitro della Rivendicazione su tale mozione sfavorevole. Eventuali controversie per l’istruttoria o richieste di estensione dovranno essere tempestivamente sottoposte all’Arbitro della Rivendicazione per una pronta risoluzione. Per pronunciarsi in merito a una controversia sull’istruttoria o su una richiesta di un’estensione, l’Arbitro della Rivendicazione dovrà tenere in considerazione la natura, il valore e l’ambito applicativo della domanda di arbitrato sottostante, il costo e altra iniziativa prevista per fornire l’istruttoria richiesta, il calendario dei casi e se l’istruttoria richiesta è necessaria per l’opportuna preparazione di una rivendicazione o di una difesa.
  6. Riservatezza – Su richiesta di qualsiasi Parte, l’Arbitro emetterà un’ordinanza richiedendo che le informazioni riservate di entrambe le Parti divulgate durante l’arbitrato (per iscritto sui documenti o verbalmente) non vengano usate o divulgate, salvo contestualmente all’arbitrato o a un procedimento esecutivo del lodo arbitrale, e che qualsiasi deposito di informazioni riservate avvenga sotto sigillo.
  7. Udienza arbitrale – L’utente e POF hanno il diritto di un’udienza probatoria equa (ovvero un processo) dinanzi all’Arbitro della Rivendicazione. I procedimenti arbitrali sono solitamente più semplici, meno costosi e più semplificati rispetto ai processi e ad altri procedimenti giudiziari. Le Parti convengono di rinunciare a tutte le udienze verbali e di inoltrare invece le controversie all’Arbitro della Rivendicazione per un lodo, sulla base di presentazioni scritte e altre prove eventualmente concordate dalle Parti, salvo qualora una della Parti non richieda per iscritto un’udienza verbale entro e non oltre 10 giorni da quando il Convenuto deposita una risposta. Se viene richiesta un’udienza probatoria orale, entrambe le Parti devono essere personalmente presenti all’udienza, indipendentemente dal fatto che entrambe le Parti abbiano assunto un legale. Entrambe le Parti devono partecipare personalmente all’udienza. La mancata partecipazione di persona di una delle Parti all’udienza, senza un rinvio predisposto dall’Arbitro della Rivendicazione per giusta causa, comporterà una sentenza in contumacia presa contro tale Parte.
  8. Lodo arbitrale – Indipendentemente dal formato dell’arbitrato, l’Arbitro della Rivendicazione dovrà emettere una decisione ragionata, per iscritto, entro 30 giorni dall’udienza o, se non si tiene alcuna udienza, entro 30 giorni dalla scadenza di eventuali dichiarazioni di confutazione o supplementari. La decisione deve specificare con chiarezza l’eventuale provvedimento preso e contenere una breve dichiarazione delle ragioni che lo giustificano. Il lodo arbitrale è vincolante solo tra l’utente e POF e non avrà alcun effetto preclusivo in un altro arbitrato o procedimento che coinvolga una Parte diversa. L’Arbitro della Rivendicazione può, tuttavia, scegliere di prendere in considerazione le sentenze di altri arbitrati che coinvolgono una Parte diversa. L’Arbitro può aggiudicare spese e costi come previsto dalle Norme di NAM o nella misura in cui tali spese e costi possano essere aggiudicati in sede giudiziaria. Ciò include, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, la capacità dell’Arbitro di aggiudicare spese e costi se stabilisce che una rivendicazione o difesa è fraudolenta o è stata presentata per uno scopo improprio, per scopi di molestia o in malafede.
  9. Offerta di risoluzione – Il Convenuto può, ma non è obbligato a, presentare un’offerta di risoluzione scritta alla Parte avversaria in qualsiasi momento prima dell’udienza probatoria o, se è consentita una mozione sfavorevole, prima che questa sia concessa. L’importo o i termini di qualsiasi offerta di risoluzione non possono essere comunicati all’Arbitro della Rivendicazione senza che questi non abbia prima emesso un’aggiudicazione sulla rivendicazione. Se il lodo è emesso a favore della Parte avversaria ed è inferiore all’offerta di risoluzione del Convenuto o se il lodo è a favore del Convenuto, la Parte avversaria deve sostenere le spese sostenute dal Convenuto dopo che l’offerta è stata fatta, comprese le spese legali. Qualora qualsiasi statuto o giurisprudenza proibisca il capovolgimento dei costi sostenuti nell’arbitrato, l’offerta di cui nella presente disposizione fungerà come cessazione dell’accumulo di qualsiasi costo eventualmente spettante al ricorrente per l’azione legale ai sensi della quale sta citando in giudizio.
  10. Richiesta collettiva – Se, in qualsiasi momento, 25 o più Domande di arbitrato vengono avanzate nei confronti di POF o delle parti correlate da parte dello stesso avvocato o dalle stesse entità coordinate (“Richiesta collettiva”), coerentemente con la definizione e i criteri di Richiesta collettiva stabiliti nelle Norme e procedure supplementari di risoluzione delle controversie tramite richiesta collettiva di NAM (“Norme di richiesta collettiva di NAM”, disponibili all’indirizzo https://www.namadr.com/resources/rules-fees-forms/), si applicheranno i protocolli aggiuntivi indicati di seguito.

i. Se l’utente o il suo consulente legale presenta una Domanda di arbitrato che rientri nella definizione di Richiesta collettiva di cui sopra, l’utente accetta che la propria Domanda di arbitrato sarà soggetta ai protocolli aggiuntivi stabiliti in questo paragrafo sulla Richiesta collettiva. L’utente prende inoltre atto del fatto che l’aggiudicazione della propria Controversia potrebbe essere posticipata e che qualsiasi periodo di prescrizione possa essere prorogato dal momento in cui i primi casi saranno scelti per procedere finché il suo caso non sarà scelto per un procedimento di riferimento.

ii. Le Norme di richiesta collettiva di NAM si applicheranno se la Controversia dell’utente è ritenuta da NAM, a sua esclusiva discrezione, ai sensi delle relative Norme e della presente Sezione relativa alla Risoluzione delle controversie, essere parte di una Richiesta collettiva. Tale elezione per le Norme di richiesta collettiva di NAM e il relativo prospetto delle commissioni deve essere effettuata dall’utente o da POF per iscritto e presentata a NAM e a tutte le Parti.

iii. Procedimenti di riferimento. I procedimenti di riferimento sono incoraggiati dai tribunali e dagli amministratori arbitrali quando vi sono più controversie che coinvolgono rivendicazioni simili contro la stessa o le parti correlate. Il consulente legale per i ricorrenti di Richieste collettive (incluso l’utente) e il consulente di POF selezioneranno 15 Domande di arbitrato ciascuno (30 in totale) e non più di 30 arbitrati saranno depositati, elaborati, validati o rimarranno pendenti nello stesso momento, e ciascuno dei 30 arbitrati singoli presieduti da un diverso Arbitro della Rivendicazione, in un primo gruppo di procedimenti di riferimento. Durante questo periodo, non potrà essere depositata, elaborata, giudicata o rimanere pendente alcun’altra Domanda di arbitrato che faccia parte delle Richieste collettive. Se le Parti non sono in grado di risolvere le Domande di arbitrato rimanenti dopo che la prima serie di procedimenti di riferimento è stata sottoposta ad arbitrato o altrimenti risolta, allora il legale dei ricorrenti e il legale di POF selezioneranno 15 Domande di arbitrato aggiuntive ciascuno (30 in totale) da depositare, elaborare e giudicare come arbitrati singoli, con ciascuno dei 30 arbitrati presieduti da un diverso Arbitro in un secondo gruppo di procedimenti di riferimento. Durante questo periodo, non potrà essere depositata, elaborata, giudicata alcun’altra Domanda di arbitrato che faccia parte delle Richieste collettive. Questo processo di procedimento di riferimento a più fasi, con ciascun gruppo che include 30 Domande di arbitrato giudicate su base individuale, continuerà fino a quando ogni Richiesta inclusa nelle Richieste collettive (compresa la Domanda di arbitrato) sarà giudicata o altrimenti risolta. Le spese associate a una Domanda di arbitrato inclusa nelle Richieste collettive, comprese le spese dovute da POF e dai ricorrenti (incluso l’utente), saranno dovute solo dopo che la sua Domanda di arbitrato sarà stata selezionata come parte di un gruppo di procedimenti di riferimento e quindi opportunamente designata per il deposito, l’elaborazione e l’aggiudicazione. Qualsiasi periodo di prescrizione applicabile sarà prorogato a partire dal momento in cui l’utente avvia il processo di risoluzione informale delle controversie stabilito nella sottosezione 15a dell’Accordo e, se le prime Domande di arbitrato mediante Richiesta collettiva, selezionate per il gruppo iniziale di procedimenti di riferimento, sono state depositate, le rivendicazioni dell’utente rimarranno prorogate finché non sarà stata emessa una decisione in merito alla Domanda di arbitrato di quest’ultimo o la stessa non sia stata ritirata o risolta. Un tribunale della giurisdizione competente ubicato in una sede autorizzata ai sensi della Sezione 17 dell’Accordo avrà il potere di far valere il presente paragrafo.

iv. L’utente e POF convengono di apprezzare l’integrità e l’efficienza dell’arbitrato e del processo giudiziario per cause minori e desiderano adottare il processo di risoluzione equa delle controversie autentiche e sincere. L’utente e POF riconoscono e accettano di agire in buona fede per garantire la risoluzione equa di Controversie autentiche e sincere. Le Parti convengono inoltre che l’applicazione di queste procedure di Richiesta collettiva è stata ragionevolmente concepita per dare luogo a un’aggiudicazione efficiente ed equa di tali casi.

15e. MODIFICHE FUTURE E APPLICAZIONE RETROATTIVA

La presente Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle Controversie si applica a tutte le Controversie tra le Parti, incluse le rivendicazioni che sono maturate nei confronti dell’utente o di POF prima del consenso dell’utente al presente Accordo e quelle maturate nei confronti dell’utente o di POF dopo il consenso dell’utente al presente Accordo. Nonostante qualsiasi disposizione contraria contenuta nel presente Accordo, l’utente può scegliere di rinunciare all’applicazione retroattiva della presente Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle Controversie per quanto riguarda i reclami che sono maturati contro l’utente o contro POF prima del momento del consenso al presente Accordo. L’utente può rifiutare esplicitamente inviandoci una notifica scritta, entro 30 giorni dal momento in cui acconsente al presente Accordo, al seguente indirizzo e-mail: [email protected] Si prega di non indirizzare alcuna richiesta di assistenza clienti a [email protected], in quanto non saranno gestite; tali richieste devono essere indirizzate al Servizio clienti all’indirizzo [email protected]. L’utente deve includere informazioni sufficienti a identificare il/i proprio/i account, come l’indirizzo e-mail o il numero di telefono ad esso associato, e deve includere una dichiarazione in cui afferma di rinunciare all’applicazione retroattiva di cui alla presente Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle Controversie. NB: se l’utente rinuncia all’applicazione retroattiva della presente Sezione 15 relativa alla Risoluzione delle Controversie, sarà comunque soggetto e vincolato a tutte le Sezioni relative alla Risoluzione delle Controversie e alle Procedure di Arbitrato precedentemente concordate, comprese eventuali disposizioni arbitrali, rinunce all’azione collettiva e sezioni sull’applicazione retroattiva. Inoltre, indipendentemente dal fatto che l’utente rinunci all’applicazione retroattiva di tali modifiche, le Parti risolveranno qualsiasi rivendicazione maturata nei confronti dell’utente o di POF dopo il consenso dell’utente al presente Accordo in conformità alla presente Sezione relativa alla Risoluzione delle Controversie.

16. LEGGE APPLICABILE

A tutte le controversie si applicheranno la legge del Texas e la Legge federale in materia di arbitrato (eccetto ove vietato dalla legge).

Nella misura massima consentita dalla legge, le leggi del Texas, Stati Uniti, indipendentemente dalle norme sul conflitto di leggi, si applicheranno a qualsiasi Controversia derivante da o relativa al presente Accordo o ai nostri Servizi. A scanso di equivoci, per gli utenti che risiedono al di fuori degli Stati Uniti, la scelta della legge applicabile del Texas non sostituirà alcuna legge obbligatoria sulla protezione dei consumatori nella giurisdizione in cui risiedeva al momento in cui ha accettato il presente Accordo. Fermo restando quanto sopra, il Processo di Risoluzione delle Controversie di cui alla Sezione 15 sarà disciplinato dalla Legge federale in materia di arbitrato.

17. SCELTA DELLA SEDE/DEL FORO

Nella misura massima consentita dalla legge, qualsiasi rivendicazione che non sia arbitrata per qualsiasi motivo deve essere contestata nella Contea di Dallas, in Texas (fatta eccezione per le rivendicazioni presentate presso un tribunale per le cause minori, o per gli utenti residenti in UE, SEE, Regno Unito o Svizzera o in un’altra giurisdizione ove proibita dalla legge).

Eccetto ove vietato dalla legge, inclusi gli utenti residenti in UE, SEE, Regno Unito o Svizzera, che possono presentare reclami nel proprio Paese di residenza in conformità alla legge applicabile, e ad eccezione delle rivendicazioni che possono essere debitamente udite in un tribunale per le cause minori, come indicato nella Sezione 15, qualsiasi rivendicazione derivante da o correlata al presente Accordo, ai nostri Servizi o al rapporto dell’utente con POF che, per qualsiasi motivo non necessitano di arbitrato o presentazione in un tribunale per le cause minori, saranno esperite esclusivamente presso i tribunali federali o statali della Contea di Dallas, Texas, Stati Uniti. L’utente e POF acconsentono all’esercizio della giurisdizione personale dei tribunali dello Stato del Texas e rinunciano ad avanzare qualsiasi rivendicazione secondo cui tali tribunali costituirebbero un foro inopportuno.

18. INDENNIZZO DA PARTE DELL’UTENTE

L’utente accetta di tenere indenne POF in caso di reclamo contro la stessa presentato a causa delle azioni dell’utente.

L’utente accetta, nella misura consentita dalla legge applicabile, di tenere indenne, difendere e manlevare POF, le sue affiliate e i rispettivi funzionari, direttori, agenti e dipendenti, da e contro qualsiasi reclamo, denuncia, rivendicazione, danno, perdita, costo, responsabilità e spesa, ivi comprese le spese legali, dovute a, derivanti da o correlate in qualsiasi modo all’accesso a o all’utilizzo dei Servizi, dei Contenuti dell’utente, alla sua condotta nei confronti di altri utenti o alla violazione del presente Accordo da parte dell’utente.

19. ACCETTAZIONE DEI TERMINI

Utilizzando i Servizi, l’utente accetta i Termini del presente Accordo.

Utilizzando i Servizi, sia tramite un dispositivo mobile, un’applicazione mobile o un computer, l’utente accetta di essere vincolato da (i) i presenti Termini, soggetti a modifiche periodiche, (ii) la nostra Informativa sulla privacy, la Politica sui cookie, le Linee guida della community, e i e i Suggerimenti per la sicurezza (iii) ed eventuali Termini aggiuntivi al momento dell’acquisto. Se l’utente non accetta e non conviene di essere vincolato a tutti i termini del presente Accordo, non è legittimato a utilizzare i Servizi.

Tutti i pronomi e le varianti degli stessi si ritiene si riferiscano al genere maschile, femminile, neutro oppure al numero singolare o plurale, così come all’identità delle persone o degli enti cui si fa riferimento.

20. INTERO ACCORDO

Il presente Accordo sostituisce qualsiasi precedente intesa o dichiarazione.

I presenti Termini, unitamente all’Informativa sulla privacy, la Politica sui cookie, leLinee guida della community, e i Suggerimenti per la sicurezza, ed eventuali Termini aggiuntivi al momento dell’acquisto, contengono l’intero accordo tra l’utente e POF in merito all’uso dei Servizi. I Termini sostituiscono tutti i precedenti accordi, dichiarazioni e accordi, scritti od orali, intervenuti tra di noi. Qualora una qualsiasi disposizione dei presenti Termini sia ritenuta inefficace, illegale o altrimenti inapplicabile, i restanti Termini rimarranno pienamente vigenti ed efficaci. Il mancato esercizio o la mancata applicazione da parte della Società di qualsiasi diritto o disposizione dei presenti Termini non costituirà una rinuncia a tale diritto o disposizione. L’utente accetta che il proprio account POF non sia trasferibile e che tutti i diritti dell’account e dei relativi contenuti decadano in caso di decesso, fatto salvo quanto diversamente disposto dalla legge. Eventuali diritti e licenze concessi ai sensi del presente documento non possono essere trasferiti o ceduti dall’utente, possono invece essere ceduti da noi senza restrizioni. I presenti Termini non sono intesi a creare alcun rapporto di agenzia, partnership, joint venture, fiduciario o altro tipo di rapporto speciale o di lavoro e l’utente non potrà rilasciare alcuna dichiarazione per conto di o vincolare POF in alcun modo.

21. TERMINI SPECIALI SPECIFICI DELLO STATO

In Arizona, California, Colorado, Connecticut, Illinois, Iowa, Minnesota, New York, Carolina del Nord, Ohio, Rhode Island e Wisconsin si applicano termini speciali

Per gli abbonati che risiedono a New York:

  • I Servizi non garantiscono un numero di “raccomandazioni”; piuttosto, la funzionalità dei Servizi è tale che l’abbonato può visualizzare tutti i profili che desidera.
  • Gli abbonati possono sospendere il proprio abbonamento per un massimo di un anno, previa comunicazione scritta consegnata a Match Group Legal, P.O. Box 25472, Dallas, Texas 75225, Stati Uniti.
  • Le modalità di utilizzo e accesso alle informazioni dell’utente sono illustrate nella nostra Informativa sulla privacy;
  • È possibile consultare la Carta dei diritti dei consumatori del New York Dating Service qui;

Per gli abbonati che risiedono in Carolina del Nord:

  • È possibile consultare i Diritti dell’Acquirente della Carolina del Nord qui.

Per gli abbonati residenti in Illinois, New York, Carolina del Nord e Ohio:

  • I Servizi sono ampiamente disponibili negli Stati Uniti. Se l’utente ritiene di essersi trasferito presso una sede non coperta dai Servizi, è pregato di contattarci per iscritto a Match Group Legal, P.O. Box 25472, Dallas, Texas 75225, Stati Uniti, e collaboreremo con l’utente per fornire servizi alternativi o un rimborso. Per gli abbonati residenti in Arizona, California, Colorado, Connecticut, Illinois, Iowa, Minnesota, New York, Carolina del Nord, Ohio, Rhode Island e Wisconsin:

Diritto di disdetta: è possibile disdire l’abbonamento, senza andare incontro a penalità od obblighi, in qualsiasi momento prima della mezzanotte del terzo giorno lavorativo successivo alla data di sottoscrizione. In caso di decesso dell’utente prima della fine del periodo di abbonamento, il rimborso di un’eventuale quota di abbonamento già versata, destinata a coprire un periodo successivo al suo decesso, sarà imputato alla massa ereditaria dell’utente. L’utente, qualora divenisse disabile (al punto da non poter utilizzare i Servizi) prima della fine del periodo di abbonamento, avrà diritto al rimborso dell’eventuale quota di abbonamento già versata, destinata a coprire un periodo successivo all’insorgere dell’invalidità, fornendo alla Società una notifica con la stessa modalità prevista per la richiesta di rimborso, descritta sopra nella Sezione 8.

Termini di utilizzo supplementari di POF (LIVE!)

Data di decorrenza: 20 ottobre 2019

  1. I presenti Termini di utilizzo supplementari vanno a integrare e ad aggiungersi all’Accordo sui Termini di utilizzo che l’utente ha già accettato in qualità di utente POF e si applicano solo all’utilizzo del servizio POF LIVE! (i “Servizi LIVE!”). Oltre ai presenti Termini di utilizzo supplementari, l’utilizzo dei Servizi LIVE! da parte dell’utente è disciplinato dall’Accordo sui Termini di utilizzo di Plenty of Fish (incluso, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, come componente dei “Servizi”), dall’Informativa sulla privacy di Plenty of Fish, le Linee guida della Community di Plenty of Fish, e i Termini e condizioni e Informativa sulla privacy di MeetMe. Ai sensi dell’Accordo sui Termini di utilizzo di Plenty of Fish, ci riserviamo il diritto di modificare, correggere o cambiare i Termini di utilizzo supplementari in qualsiasi momento.
  2. L’utente comprende e accetta che i Servizi LIVE! saranno forniti da The Meet Group, Inc. e che, accedendo ai Servizi LIVE!, l’utente visualizzerà contenuti che potranno essere forniti da un utente di POF o Meet Group e che i propri contenuti potranno essere visualizzati da un utente di POF o Meet Group.
  3. L’utente comprende e accetta che Meet Group, Inc. agirà come fornitore dei servizi e come titolare del trattamento dei dati o contenuti che l’utente stesso fornisce o genera attraverso i Servizi LIVE!; pertanto, ad eccezione degli acquisti effettuati tramite POF, l’utente comprende e accetta che POF non sarà responsabile in alcun modo nei suoi confronti, in base a qualsiasi teoria di responsabilità, o per qualsiasi importo, e che tale responsabilità sarà disciplinata dai Termini e condizioni e Informativa sulla privacy di MeetMe.
  4. Dato che i Servizi LIVE! sono in hosting separatamente, alcune delle impostazioni di POF potrebbero non essere trasferite ai Servizi LIVE!. Ad esempio, nascondere il proprio profilo su POF non significherà nascondere il proprio profilo sui Servizi LIVE! e, dopo aver nascosto il proprio profilo su POF, si potrà continuare a essere visualizzati sulle classifiche dei Servizi LIVE! o quando utilizza i Servizi LIVE! per la visualizzazione o lo streaming.
  5. Di tanto in tanto, nell’ambito dei Servizi LIVE!, l’utente potrebbe avere l’opportunità di acquistare “Crediti Live”. A scanso di equivoci, tali Crediti Live sono “Articoli virtuali” come stabilito nella Sezione 8(c) dell’Accordo sui Termini di utilizzo di Plenty of Fish. I Crediti Live sono utilizzabili solo sui Servizi LIVE!, non sulla piattaforma POF. L’uso dei Crediti Live è espressamente soggetto alla sezione Regali d Termini e condizioni e Informativa sulla privacy di MeetMe. TUTTI GLI ACQUISTI DEI CREDITI LIVE SONO DEFINITIVI E NON RIMBORSABILI. I CREDITI LIVE NON UTILIZZATI SCADONO 180 GIORNI DOPO LA DATA DI ACQUISTO.
  6. Qualora l’utente riceva doni mentre utilizza i Servizi LIVE!, la ricezione degli stessi e la capacità di riscattarli sono disciplinate esclusivamente dai Termini e condizioni e Informativa sulla privacy di MeetMe; a scanso di equivoci, l’utente accetta di rivolgersi esclusivamente a The Meet Group, Inc. per risolvere qualsiasi questione relativa alla ricezione o al riscatto di eventuali doni ricevuti.
Copyright 2001-2022 Plentyoffish Media ULC POF, PLENTYOFFISH, PLENTY OF FISH e PLENTY OF sono marchi registrati di Plentyoffish Media ULC